Menu Principale

Edizione n.1 - febbraio 2010

edizione n. 1 - febbraio 2010

Leggi o scarica il Giornale in pdf

Link consigliati

logo comune di trapani

Camera di Commercio TP

logo Privincia di Trapani

logo Regione sicilia

logo Motorizzazione Civile

logo IACP - Trapani

logo System Advanced- Trapani

 

 

In evidenza

50° Anniversario casartigiani

linea diretta

Enti Collegati

Ente Assistenza sociale Artigiani

Centro Assistenza fiscale

Casartigiani FIDI

Federazione Nazionale Pensionati Artigiani

Sna-Sindacato Nazionale Autotrasporti

Link consigliati

logo casartigiani nazionale

logo casartigiani palermo

logo casartigiani Siracusa

logo INPS

logo INAIL

logo Fondartigianato

logo EBAS Sicilia

logo A.S.I. Trapani

logo Artigiancassa



Ultime Notizie


prec.pausasucc.

12-06-2019 - Notizie
EDILIZIA
STATO DI AGITAZIONE DELLE IMPRESE EDILI

 

APPUNTAMENTO A PALERMO PRESSO ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI

 

GIORNO 13 GIUGNO ORE 11,00

 

Le Associazioni delle Imprese del settore delle Costruzioni, annunciano una manifestazione di protesta contro gli eccessivi ribassi nelle aggiudicazioni degli appalti pubblici. Le imprese si daranno appuntamento sotto la sede dell'Assessorato ai Lavori Pubblici giorno 13 giugno ore 11,00.

Ormai aspettiamo da 18 mesi una norma regionale che attenui gli effetti negativi deo codice dei contratti.

La norma da novembre 2018 si trova bloccata all'ARS in attesa di approvazione malgrado i numerosi incontri e audizioni in Assemblea Regionale.

Le imprese rivolgendosi al Presidente della Regione, all'Assessore regionale ai Lavori Pubblici e dei Parlamentarim tutti, proclamano lo stato di agitazione ad oltranza fino a quando non sarà approvata.

06-06-2019 - Notizie
OBBLIGO SCONTRINO TELEMATICO
A PARTIRE DAL 1° LUGLIO 2019

SI PASSERA' DAL REGISTRATORE DI CASSA(RC) AL REGISTRATORE TELEMATICO(RT)

Il decreto legislativo n. 127/2015 ha introdotto oltre l'obbligo della fattura elettronica anche lo scontrino telematico a partire dal 1° luglio 2019 per Commercianti e Artigiani.

La novità coinvolgerà inizialmente esclusivamente i soggetti con volume d'affari superiore a 400.000 euro, ma dal 1° gennaio 2020 sarà estesa a tutti i commercianti e artigiani.

Si passerà dal registratore di cassa(RC) al registratore telematico(RT), ovvero ai nuovi strumenti tecnologici in possesso delle caratteristiche tecniche definite dal provv. dell'Agenzia delle Entrate n. 182017/2016 in grado di garantire "l'inalterabilità e la sicurezza dei dati memorizzati".

I registratori di cassa consentiranno di memorizzare i dati di dettaglio ed i dati di riepilogo delle operazioni effettuate a seguito della cessione/prestazione, nonchè trasmetterli a cadenza giornaliera all'Agenzia delle Entrate.

Per rendere meno gravoso l'adeguamento o l'acquisto dei nuovi registratori telematici sarà riconosciuto anche un bonus fiscale. Chi acquisterà un nuovo registratore di cassa nel 2019 e nel 2020, dotato delle tecnologie necessarie ad adempiere ai nuovi obblighi, potrà beneficiare di un credito d'imposta pari al 50% della spesa fino ad un massimo di 250 euro.

Ai clienti sarà necessario rilasciare, a richiesta, un documento commerciale sostitutivo del tradizionale scontrino o della ricevuta, che servirà per aver diritto, ad esempio, a detrazioni e deduzioni fiscali.

Per ulteriori informazioni, per assistenza o consulenza in merito potete rivolgervi all'U.P.I.A.-CASARTIGIANI o telefonare al numero 0923.20580.

 

31-05-2019 - Notizie
TIROCINI EXTRACURRICULARI
PUBBLICATE LE GRADUATORIE DELL' ALL'AVVISO 22/2018

UN'OPPORTUNITA' PER LE AZIENDE CHE INTENDONO OSPITARE I TIROCINANTI

Le aziende che intendono ospitare i tirocinanti non devono sostenere alcun onore, essendo tutto a totale carico della Regione Siciliana.  Al tirocinante viene concessa un'indennità di partecipazione , pari a 500 euro lordi mensili, la durata del tirocinio è di 6 mesi, inoltre le aziende ospitanti che, a conclusione del percorso di tirocinio, dovessero procedere all'assunzione del tirocinante con contratto a tempo indeterminato o determinato per un periodo minimo di 24 mesi dalla data di assunzione, potranno beneficiare del cosiddetto bonus occupazionale (fino ad un massimo di euro 14.000,00 nell'arco dei 2 anni) . E' opportuno ricordare che l'azienda ospitante:

- deve avere una sede operativa in sicilia - deve essere in regola con la normativa sulla sicurezza luoghi di lavoro - non deve avere effettuato   licenziamenti negli ultimi 12 mesi - non deve avere usufruito negli ultimi 12 mesi di cassa integrazione - deve essere in regola con la normativa sulla legge 68/99 - deve provvedere all'assicurazione presso INAIL e alla polizza RC verso terzi.

Tutte le aziende che intendono aderire all'iniziativa possono rivolgersi presso la nostra struttura(agenzia per il lavoro accreditata) per procedere a tutti gli adempimenti connessi all'attivazione e gestione dei tirocini.

A tal fine è necessario compilare una scheda di adesione per manifestare la propria disponibilità a partecipare all'Avviso in qualità di Azienda Ospitante.

Per info: rivolgersi presso la segreteria dell'U.P.I.A.-CASARTIGIANI - Piazzale Falcone Borsellino n. 30 TRAPANI - Telefono:0923.20580 EMAIL:info@casartigianitrapani.it  - www.casartigianitrapani.it -

 

 

 

 

25-02-2019 - Notizie
EDILIZIA - CONVOCAZIONE STATI GENERALI
PROPOSTA DI MODIFICA DELL'ART. 97 DEL CODICE DEGLI APPALTI

CASARTIGIANI SICILIA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DELL'EDILIZIA FANNO FRONTE COMUNE PER LA MODIFICA DELL'ART. 97 DEL CODICE DEGLI APPALTI

COMUNICATO STAMPA UNITARIO:

"Per le promesse e gli impegni, il tempo è ampiamente scaduto! Siamo pronti per una grande immediata mobilitazione attraverso la convocazione dei nostri Stati Generali, se, a breve, non si sostituiranno con ni fatti le promesse" a scriverlo in un comunicato stampa unitario ANCE Sicilia, CNA, Costruzioni ANAEPA, Confartigianato,CLAAI Sicilia,f.to C. Salamone,f.to L,F, Calabrese, f.to F. Grippaldi, f.to O. Platania, C.R.E.D.A., Confocooperative Sicilia, Legacoop Sicilia, CASARTIGIANI Sicilia, f.to A. Bonifacio, f.to M. Magistro, f.to G. Vallone, f.to M. Pucceri.

"Improrogabili le emanazioni di norme concrete, efficaci ed incisive volte a salvaguardare e tutelare le numerosissime piccole e medie imprese siciliane dell'edilizia, unica garanzia e spina dorsale del Settore per lo sviluppo economico ed occupazionale nell'isola" - si legge acora nella nota.

"Le Federazioni Regionali di: ANCE Sicilia,CNA,Confartigianato,CLAAI,CASARTIGIANI Sicilia,Legacoop,Confcooperative,C.R.E.D.A.; fanno fronte comune e si appellano al presidente della regione siciliana, al Governo regionale, alle forze politiche presenti in assemblea regionale, per il ruolo istituzionale che a loro compete, al fine di correggere l'art. 97 del codice degli appalti, i cui effetti nefasti e devastanti stanno paralizzando un intero settore, che fino a qualche tempo fa era motore trainante dell'economia dell'isola" proseguono nel comunicato.

"I nostri incontri, svolti in collaborazione con le forze di governo e le commissioni parlamentari per la modifica del citato art.m 97 hanno fin qui prodotto lam proposta inserita nel DDL 476 del 13/01/2019 Collegato alla Legge di Stabilità, la cui approvazione consentirebbe alle nostre imprese di potersi aggiudicare l'assegnazione di appalti  senza dover obbedire al disastroso criterio dei cinque netodi di calcolo ad incremento costante, che ha prodotto ribassi fino all'attuale 45% e agli Enti Appaltanti din ottenere una maggiore ed oculata esecuzione nella qualità dei lavori eseguiti!

Occorre, ora più che mai,  tutelare e difendere i diritti delle imprese sane che....malgrado tutto, non mollano e continuano ad investire per creare sviluppo e lavoro!".

"E tempo che le istituzioni ci diano risposte certe in tempi brevi" conclude la nota.

 

20-02-2019 - Notizie
CORSI SULLA SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO
CALENDARIO 2019

CALENDARIO CORSI ANNO 2019

TRAPANI                  DAL 14-01-2019 AL 14-01-2019     AGGIORNAMENTO R.L.S.

TRAPANI                  DAL 14-01-2019 AL 23-01-2019     R.L.S.

TRAPANI                  DAL 14-01-2019 AL 14-01-2019     AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO

TRAPANI                  DAL 15-01-2019 AL 15-01-2019     ADDETTO LAVORI IN QUOTA

TRAPANI                  DAL 16-01-2019 AL 21.01.2019     AGGIORNAMENTO PI.MU.S.

TRAPANI                  DAL 05-02-2019 AL 07-02-2019     ADDETTO TRATTORI AGRICOLI

TRAPANI                  DAL 07-02-2019 AL 08-02-2019     ADDETTO ATTREZZATURE DA GIARDINAGGIO 

TRAPANI                  DAL 18-02-2019 AL 22-02-2019     AGGIORNAMENTO R.S.P.P. ALTO RISCHIO

CUSTONACI             DAL 25-02-2019 AL 27-02-2019     ADDETTO TERNE(ESCAVATORI,PALE,AUTORIBALTABILI)

TRAPANI                  DAL 04-03-2019 AL 06-03-2019     AGGIORNAMENTO R.S.P.P. BASSO RISCHIO

PANTELLERIA           DAL 11-03-2019 AL 11-03-2019     ADDETTO ANTINCENDIO

PANTELLERIA           DAL 11-03-2019 AL 11-03-2019    AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO

PANTELLERIA           DAL 12-03-2019 AL 12-03-2019    AGGIORNAMENTO R.S.P.P. BASSO RISCHIO

PANTELLERIA           DAL 12-03-2019 AL 14-03-2019    AGGIORNAMENTO R.S.P.P. ALTO RISCHIO

PANTELLERIA           DAL 11-03-2019 AL 14-03-2019     FORMAZIONE ED INFORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO BASSO

PANTELLERIA           DAL 12-03-2019 AL 15-03-2019    TERNE

PANTELLERIA           DAL 12-03-2019 AL 15-03-2019    AGGIORNAMENTO TERNE

TRAPANI                   DAL 13-05-2019 AL 14-05-2019    ADDETTO ANTINCENDIO

TRAPANI                   DAL 13-05-2019 AL 14-05-2019    AGGIORNAMENTO ADDETTO ANTINCENDIO

TRAPANI                   DAL 15-05-2019 AL 15-05-2019     PRIMO SOCCORSO

TRAPANI                   DAL 15-05-2019 AL 15-05-2019     AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO

PIZZOLUNGO           DAL 13-05-2019 AL 16-05-2019    FORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO ALTO

PIZZOLUNGO           DAL 16-05-2019 AL16-05-2019     AGGIORNAMENTO LAVORATORI RISCHIO ALTO

TRAPANI                   DAL 17-05-2019 AL 17-05-2019    AGGIORNAMENTO R.L.S.

PANTELLERIA          DAL 20-05-2019 AL 24-05-2019    FORMAZIONE  ED INFORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO ALTO

PANTELLERIA          DAL 20-05-2019 AL 24-05-2019    AGGIORNAMENTO  FORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO ALTO

PANTELLERIA         DAL 20-05-2019 AL 25-05-2019    R.L.S.

PANTELLERIA         DAL 20-05-2019 AL 20-05-2019    AGGIORNAMENTO R.L.S.

TRAPANI                   DAL 27-05-2019 AL 28-05-2019   PIATTAFORME ELEVABILI (PLE)

TRAPANI                 DAL 03-06-2019 AL 11-06-2019    RSPP RISCHIO ALTO

TRAPANI                  DAL 10-06-2019 AL 10-06-2019    PREPOSTO

TRAPANI                  DAL 10-06-2019 AL 10-06-2019  AGGIORNAMENTO PREPOSTO

TRAPANI                  DAL 12-06-2019 AL 13-06-2019  TERNE(pratica a custonaci presso cantiere)

TRAPANI                 DAL 13-06-2019 AL 13-06-2019   AGGIORNAMENTO TERNE

TRAPANI                 DAL 14-06-2019 AL 14-06-2019   CARRELLISTA(prativa pizzolungo presso cantiere)

TRAPANI                 DAL 14-06-2019 AL 14-06-2019   AGGIORNAMENTO CARRELLISTA

PANTELLERIA        DAL 17-06-2019 AL 17-06-2019  CARRELLI ELEVATORI BASE ED AGGIORNAMENTO

PANTELLERIA        DAL 18-06-2019 AL 18-06-2019 GIARDINAGGIO BASE ED AGGIORNAMENTO

TRAPANI                DAL 17-06-2019 AL 18-06-2019 PRIMO SOCCORSO BASE ED AGGIORNAMENTO

TRAPANI                DAL 20-06-2019 AL 20-06-2019 ADDETTO ANTINCENDIO BASE ED AGGIORNAMENTO

TRAPANI               DAL 21-06-2019 AL 27-06-2019 R.L.S. BASE ED AGGIORNAMENTO

TRAPANI               DAL 08-07-2019 AL 12-07-2019 R.S.P.P. RISCHIO BASSO

 

 

 

 

 

19-02-2019 - Notizie
REDDITO DI CITTADINANZA
RETE IMPRESE ITALIA AUDIZIONE AL SENATO

RETE IMPRESE ITALIA IN AUDIZIONE AL SENATO SU REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100

Rete Imprese Italia è per il lavoro di cittadinanza, mentre il reddito di cittadinanza difficilmente potrà contribuire al rilancio dell'occupazione in Italia. Quanto alle risorse per "QUOTA 100"  avrebbero giovato di più alla ripresa economica ed occupazionale se destinate alla spesa per investimenti.

E' il giudizio espresso dalle organizzazioni di Rete Imprese Italia intervenute in audizione alla Commissione Lavoro del Senato sul decreto legge in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni.

Pur apprezzando la volontà del Governo di combattere la povertà e rilanciare l'occupazione, Rete Imprese Italia a proposito del reddito di cittadinanza ha sottolineato il rischio che nel tempo possa prevalere la componente assistenziale soprattutto se non saranno attivati da subito tutti i provvedimenti amministrativi e gli investimenti in risorse umane e tecnologia necessari per la realizzazione della finalità primaria che resta quella di innescare processi virtuosi per la ricerca di occupazione.

Gli incentivi riconosciuti ai datori di lavoro per l'assunzione dei beneficiari del reddito di cittadinanza vengono giudicati di difficile gestione e con una serie di limitazioni che ne scoraggiano l'utilizzo.

Secondo Rete Imprese Italia, va rafforzato il meccanismo delle condizioni per ottenere il reddito di cittadinanza, va attuata la riforma strutturale dei centri per l'impiego e garantiti efficaci controlli per evitare abusi nella fruizione del beneficio. Va evitato il rischio dinpossibili effetti distorsivi sul mercato del lavoro: la crescita dell'occupazione irregolare e della concorrenza sleale nei confronti delle piccole imprese, il disincentivo a creare nuove iniziative imprenditoriali.

Rete Imprese Italia ritiene poi necessario un attento monitoraggio degli interventi su "Quota100" , una misura estramamente onerosa che occorre contemperare con la necessità di garantire la sostenibilità del sistema pensionistico italiano, Inoltre andrà  ad aggiungersi alle misure strutturali e sperimentali degli ultimi anni, alimendando una normativa previdenziale estramamente complkessa che rende difficiule la programmazione sia per le aziende che per i lavoratori di volta in volta interessati.

 

 

28-05-2018 - Notizie
FATTURA ELETTRONICA
OBBLIGO PER I PRIVATI DAL 1 GENNAIO 2019

FATTURAZIONE ELETTRONICA -OBBLIGO DAL 1 GENNAIO 2019 ANCHE PER I PRIVATI

Grazie ad una convenzione stipulata con ditta specializata nel settore con costi agevolati per gli associati, è possibile presso l'u.p.i.a.-casartigiani venire a conoscenza delle regole tecniche per l’emissione, la gestione e la conservazione delle fatture elettroniche.
Un'App, una procedura web e un software. Sono questi gli strumenti che occorrono ai privati per predisporre e trasmettere le fatture elettroniche.
Il provvedimento definisce le regole tecniche per la corretta emissione, variazione, trasmissione e ricezione delle fatture elettroniche per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, utilizzando il Sistema di Interscambio (SdI), oltre che per la trasmissione telematica dei dati delle operazioni di cessione di beni e prestazioni di servizi transfrontaliere.
In altri termini, vengono definite nel dettaglio le modalità di applicazione dell’e-fattura e viene annunciato anche il debutto di una particolare applicazione, di una procedura web e di un software da installare sul proprio PC, va precisato che, per le fatture elettroniche da inviare alla Pubblica Amministrazione, restano valide le vigenti regole tecniche previste dal decreto ministeriale n. 53 del 2013.
fatturazione e pagamento per la cessione di carburanti interessati dall’e-fattura a partire dal prossimo luglio.
"Legge 27 dicembre 2017, n. 205 - novità in tema fatturazione e pagamento delle cessioni di carburanti" - vengono, invece, forniti i primi chiarimenti sulla base delle richieste rappresentate dagli operatori nel corso dei diversi incontri di coordinamento a livello ministeriale.

 

28-05-2018 - Notizie
NUOVE NORME PAGAMENTI STIPENDI
DIVIETO PAGAMENTI IN CONTANTI

dal 1 luglio 2018 il pagamento degli stipendi in contanti è vietato, è obbligatorio il pagamento della retribuzione tramite bonifico bancario o postale o comunque strumenti di pagamento elettronici.
Il Governo ha approvato nella Legge di Bilancio 2018 il divieto di pagamento degli stipendi in contanti, per combattere gli abusi contro i lavoratori, dal 1 luglio 2018 il pagamento degli stipendi in contanti è vietato, è obbligatorio il pagamento della retribuzione tramite bonifico bancario o postale o comunque strumenti di pagamento elettronici. E la firma della busta paga non costituisce prova del pagamento dello stipendio. Normativa valida dal 1 luglio 2018 anche per contratti a termine, part-time, lavoro a chiamata, escluso lavoro domestico. A far data dal 1° luglio 2018 i datori di lavoro o committenti corrispondono ai lavoratori la retribuzione, nonché ogni anticipo di essa, attraverso una banca o un ufficio postale con uno dei seguenti mezzi:

a) bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;

b) strumenti di pagamento elettronico;

c) pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento;

d) emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato.

Le sanzioni per chi viola il divieto vanno da 1.000 a 5.000 euro.

23-05-2018 - Notizie
TIROCINI FORMATIVI
500 EURO AL MESE PER 6 MESI


tirocini finanziati extracurriculari di 6 mesi a 500 euro/mese
Pubblicato l'avviso 22/2018
tirocini finanziati extracurriculari di 6 mesi a 500 euro/mese
E' pubblicato sul sito dell'Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro, l'avviso 22/2018 che prevede la realizzazione di tirocini di 6 mesi (fino a 12 mesi per i disabili o per soggetti svantaggiati) con una indennità pari a € 500,00 mensili a favore dei tirocinanti. La misura è rivolta a tre categorie di beneficiari:
Chi sono i destinatari
I destinatari dell'avviso 22/2018 – tirocini extracurriculari della durata di 6 mesi (12 per soggetti svantaggiati e/o disabili) con un'indennità mensile di 500 euro a carico della Regione

(A) Giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni che:
Siano residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi;
Siano disoccupati, inattivi o in cerca di prima occupazione;
Abbiano una dichiarazione ISEE non superiore a 30.000,00 €.
 
(B) Adulti  di età compresa tra i 36 e i 66 anni che:
Siano residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi;
Siano disoccupati, inattivi o in cerca di prima occupazione;
Abbiano una dichiarazione ISEE non superiore a 30.000,00 €.
 
(C) Disabili ai sensi della l. 68/99 o svantaggiati ai sensi della l. 381/91 che:
Siano residenti o domiciliati in Sicilia da almeno 6 mesi;
Abbiano una età minima di anni 16;
 
Sono esclusi quanti:
Quanti hanno usufruito dei tirocinanti e attivati nell'ambito del Programma Nazionale Garanzia Giovani;
I soggetti iscritti ad un ordine o albo professionale relativo alla stessa professione per il quale si intende effettuare il tirocinio;
Soggetti coinvolti in altre misure di politica attiva finanziate da un soggetto pubblico;
Soggetti coinvolti in corsi di formazione per l'adempimento dell'obbligo formativo;
Soggetti coinvolti in servizio civile;
Soggetti che hanno ricevuto un finanziamento pubblico per l'avvio di un'attività d'impresa;
I requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.
Presentazione della domanda di partecipazione
Le domande di partecipazione potranno essere presentate a partire dal prossimo 11 Giugno 2018 e per i successivi 30 giorni. Potranno essere caricate e inviate attraverso la sezione informatica resa disponibile sul Sito Istituzionale dell'Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro oppure attraverso qualsiasi tra i 65 Centri Pubblici per l'Impiego (C.P.I.). Nel caso di caricamento on line, comunque, il destinatario dovrà presentarsi, entro 20 giorni dalla presentazione dell'istanza presso il C.P.I. per la convalida.
Graduatoria
La graduatoria viene stilata considerando come elemento primario il reddito da modello ISEE, quindi la data di nascita, infine il genere (prima il femminile). Per i destinatari della misura C la graduatoria verrà stilata per data di nascita e, successivamente, per genere (prima il femminile).
 Allegati alla domanda:
1. documento d'identità;
2. certificato ISEE;
3.  eventuale certificazione disabilità o svantaggio.
Soggetti ospitanti
I soggetti ospitanti sia pubblici, sia privati possono realizzare numericamente più tirocini ma nei limiti fissati dalla legge ad esclusione dei tirocini in favore di soggetti disabili e svantaggiati.
I soggetti ospitanti devono fare richiesta di attivazione dei tirocini agli enti promotori autorizzati ed inseriti nell'apposito elenco, che sarà pubblicato dall'Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro
A carico dei soggetti ospitanti sono sia la copertura assicurativa presso Inail sia la polizza RC verso terzi.
I soggetti ospitanti che a conclusione del tirocinio assumeranno i tirocinanti verrà riconosciuto un bonus occupazionale fino ad un massimo di 14.000,00 euro nel biennio.

Il tirocinio prevede un massimo di 30 ore settimanali.
N.B. CHIUNQUE E' INTERESSATO PUO' RIVOLGERSI C/O LA SEGRETERIA DELL'U.P.I.A.-CASARTIGIANI PER RICHIEDERE IL MODELLO DI DOMANDA DA PRESENTARE
 

 

23-05-2018 - Notizie
PRIVACY GPDR
GDPR REGOLAMENTO UE N. 2016/679

 PRIVACY - Dal prossimo 25 maggio entrerà in vigore il nuovo Regolamento UE/2016/679 (GDPR) - Pesanti sanzioni per gli inadempienti - Disponibile una Guida del Garante della Privacy

1) A distanza di diciannove anni dall'entrata in vigore – 8 maggio 1997 – della prima legge italiana in materia di privacy, il 4 maggio 2016 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale Europea il Regolamento UE n. 2016/679, il quale è entrato formalmente in vigore il 25 maggio 2016.
Tale Regolamento segna il più grande cambiamento nelle leggi sulla privacy dell’UE dopo oltre venti anni e si inserisce all'interno di quello che, insieme alla Direttiva 2016/680, è stato definito il "Pacchetto europeo protezione dati".
Gli Stati membri ad ogni modo, sebbene il Regolamento, in quanto tale, non abbia bisogno di recepimento, hanno avuto a disposizione due anni per adeguare le proprie normative interne nonché, le aziende, per essere sensibilizzate alle novità introdotte.
Il 25 maggio 2018, entrerà, pertanto, ufficialmente in vigore il Regolamento generale sulla protezione dei dati personali (c.d. GDPR - General Data Protection Regulation), che prevede un nuovo regime sanzionatorio per le imprese.
Su tale questione, la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, con il parere n. 1/2018, ha fornito alcuni chiarimenti precisando, anzitutto, che la scadenza del 25 maggio non slitterà, nonostante siano girate false indiscrezioni circa il fatto che il Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali sarebbe sostanzialmente inapplicabile, a causa di una pretesa mancata attuazione da parte della legislazione nazionale.
La Fondazione chiarisce, infatti, che “è da ritenersi pacifico che la norma di riferimento in materia di protezione dei dati personali, a partire dal 25 maggio 2018, sarà il Regolamento UE 2016/679, come da esplicita previsione dell’art. 99 dello stesso”. Ciò perché il cambiamento non riguarda soltanto il contenuto delle regole ma anche la tecnica normativa adottata.
La Direttiva n. 1995/46, recepita con il D.Lgs. n. 196/2003 (c.d. “Codice della privacy”), viene espressamente abrogata dal Regolamento UE/2016/679. Ma non solo. Il Regolamento in questione, diversamente dalla Direttiva, è applicabile immediatamente ed è direttamente vincolante in ogni sua parte sia per gli Stati membri che per i cittadini, con la conseguenza che l’eventuale inosservanza delle regole poste consente ai giudici nazionali di applicare le disposizioni comunitarie a prescindere da eventuale normativa nazionale contrastante.
Non è necessario alcun recepimento da parte della normativa interna per la sua efficacia.
Non c’è, pertanto, ragione di ritenere la necessità di nessun altro passaggio “attuativo” delle norme fissate dal Regolamento UE/2016/679, che sono immediatamente cogenti nonostante richiedano talvolta ai destinatari una operazione di decodificazione della loro portata, laddove astratta.
Nessun dubbio dunque può essere sollevato sulla immediata applicabilità delle nuove norme a partire dal 25 maggio prossimo. Nessun rinvio può venire invocato o ritenuto necessario per i destinatari (tutti), imprese innanzitutto, che dovranno trovarsi pronti, alla data premessa, all’applicazione delle nuove regole, pena l’applicazione del regime sanzionatorio.
2) Il Garante per la protezione dei dati personali, investito dal legislatore nazionale del compito di assicurare la tutela dei diritti fondamentali e delle libertà dei cittadini (art. 1, commi dal 1020 al 1025, L. n. 205/2017 – Legge di bilancio 2018), ha predisposto una “Guida all'applicazione del Regolamento UE 2016/679” in materia di protezione dei dati personali.
Il documento - che traccia un quadro generale delle principali innovazioni introdotte dal Regolamento e fornisce indicazioni utili sulle prassi da seguire e gli adempimenti da attuare per dare corretta applicazione alla normativa - è stato in parte modificato e integrato alla luce dell'evoluzione della riflessione a livello nazionale ed europeo.
Il testo potrà subire ulteriori aggiornamenti, allo scopo di offrire sempre nuovi contenuti e garantire un aggiornamento costante.
3) Vogliamo infine ricordare che il Consiglio dei Ministri n. 75 del 21 marzo scorso ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione dell’art. 13 della legge di delegazione europea 2016-2017 (legge 25 ottobre 2017, n. 163), introduce disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento europeo relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati.
A far data dal 25 maggio 2018, data in cui le disposizioni di diritto europeo acquisteranno efficacia, il vigente Codice in materia di protezione dei dai personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, sarà abrogato e la nuova disciplina in materia sarà rappresentata principalmente dalle disposizioni del suddetto Regolamento immediatamente applicabili e da quelle recate dallo schema di decreto volte ad armonizzare l’ordinamento interno al nuovo quadro normativo dell’Unione Europea in tema di tutela della privacy.
 

26-04-2018 - Notizie
EDILIZIA LIBERA
ELENCO DEI LAVORI CHE NON RICHIEDONO TITOLO ABILITATIVO

ELENCO DEI LAVORI CHE SI POSSONO REALIZZARE COME EDILIZIA LIBERA, SENZA BISOGNO DI:SCIA,CILA O ALTRI TITOLI ABILITATIVI non solo manutenzione ordinaria, decreto ministeriale in Gazzetta.


Rifare l’impianto elettrico, le tubature del bagno o i sanitari, tinteggiare le pareti, realizzare un controsoffitto: sono tutti lavori di ristrutturazione che non richiedono alcuna pratica burocratica, che si possono quindi realizzare in regime di “edilizia libera”. L’elenco delle opere che non richiedono un titolo abilitativo (Scia, Cila, o permesso di costruzione), è contenuto nel decreto ministeriale dei Trasporti dello scorso 2 marzo 2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 7 aprile 2018.
Agevolazioni per ristrutturazioni edilizie: guida 2018
19 marzo 2018 Si tratta di un provvedimento applicativo dell’articolo 1, comma 2, del Dlgs 222/2016, in base al quale per garantire omogeneità in tutto il territorio nazionale è previsto un glossario unico delle opere edilizie che individui la categorie di intervento e le abilitazioni necessarie per compierle. Gli interventi che si possono realizzare senza titoli abilitativi elencati nel decreto sono 58, e riguardano la manutenzione ordinaria e altre tipologie di lavori. Vediamo quali sono, divisi per macro-categorie.
Manutenzione ordinaria
• Riparazione, sostituzione o rinnovamento di: pavimentazione interna o esterna, intonaco interno o esterno, elementi decorativi della facciata, opere di lattoneria (come la grondaia) e impianti di scarico, rivestimento interno ed esterno, serramenti e infissi interni ed esterni.
• Installazione, riparazione, sostituzione o rinnovamento di inferriate o altri sistemi di intrusione.
• Riparazione, sostituzione, rinnovamento, inserimento elementi accessori, rifiniture: rifinitura scale, scala retrattile e di arredo.
• Riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma di parapetto e ringhiera.
• Riparazione, rinnovamento, sostituzione nel rispetto delle caratteristiche tipologiche e dei materiali: manto di copertura.
• Riparazione, sostituzione, installazione di controsoffitto non strutturale.
• Riparazione, rinnovamento di controsoffitto strutturale.
• Riparazione, sostituzione, rinnovamento, realizzazione finalizzata all’integrazione impiantistica e messa a norma di comignolo o terminale a tetto di impianto estrazione fumi.
• Riparazione, rinnovamento o sostituzione di elementi tecnologici o delle cabine e messa a norma: ascensore e impianti di sollevamento verticale.
• Riparazione, sostituzione, realizzazione di tratto di canalizzazione e sottoservizi, messa a norma: rete fognaria e rete dei sottoservizi.
• Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, messa a norma: impianto elettrico.
• Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, compreso il tratto fino all’allacciamento alla rete pubblica, messa a norma: impianto per la distribuzione e l’utilizzazione di gas.
• Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, sostituzione e integrazione apparecchi sanitari e impianti di scarico, messa a norma: impianto igienico e idro-sanitario.
• Installazione, riparazione, integrazione, rinnovamento, efficientamento, messa a norma: impianto di illuminazione esterno.
• Installazione, adeguamento, integrazione, rinnovamento, efficientamento, riparazione, messa a norma: impianto di protezione antincendio.
• Installazione, adeguamento, integrazione, rinnovamento, efficientamento, riparazione, messa a norma: impianto di estrazione fumi, impianto di climatizzazione.
• Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma: antenna/parabola e altri sistemi di ricezione e trasmissione, punto di ricarica per veicoli elettrici.
Eliminazione barriere architettoniche
• Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma: ascensore e montacarichi, (purché non incida sulle struttura portante), servoscala e assimilabili.
• Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento: rampa, apparecchio sanitario e impianto igienico e idro-sanitario, dispositivi sensoriali.
Pavimentazione aree pertinenziali
• Realizzazione, riparazione, sostituzione, rifacimento: intercapedine, locale tombato, pavimentazione esterna, comprese le opere correlate, quali guaine e sottofondi, vasca di raccolta delle acque.
Aree ludiche ed elementi di arredo aree pertinenziali
• Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento: opera per arredo da giardino (es: barbecue, fontana, muretto), gazebo, di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo, giochi per bambini e spazio di gioco in genere, compresa la relativa recinzione, pergolato, di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo, ricovero per animali domestici e da cortile, voliera e assimilata, con relativa recinzione, ripostiglio per attrezzi, manufatto accessorio di limitate dimensioni e non stabilmente infisso al suolo, sbarra, separatore, dissuasore e simili, stallo biciclette, tenda, tenda a pergola, pergotenda, copertura leggera di arredo, elemento divisorio verticale non in muratura, anche di tipo ornamentale e similare.
Opere contingenti temporanee
Installazione, previa comunicazione avvio lavori, nonché interventi di manutenzione, riparazione e rimozione per i quali non è necessaria la comunicazione: gazebo, stand fieristico, servizi igienici mobili, tensostrutture, pressostrutture e assimilabili, elementi espositivi vari, aree di parcheggio provvisorio, nel rispetto dell’orografia dei luoghi e della vegetazione.
Altri interventi
• Pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW: installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma.
• Depositi di gas di petrolio liquefatti di capacità complessiva non superiore a 13 mc: installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma.
• Opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato: installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di opere strumentali all’attività di ricerca nel sottosuolo attraverso carotaggi, perforazioni e altre metodologie.
• Movimenti di terra: manutenzione, gestione e livellamento di terreno agricolo e pastorale, manutenzione e gestione di vegetazione spontanea e di impianti di irrigazione e di drenaggio, finalizzati alla regimazione ed uso dell’acqua in agricoltura.
• Serre mobili stagionali: installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento.
• Pannelli fotovoltaici a servizio degli edifici: installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di pannello solare, fotovoltaico e generatore microeolico.
• Manufatti leggeri in strutture ricettive: installazione, riparazione e rimozione.

 

 

18-04-2018 - Notizie
CORSI SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO
CALENDARIO ANNO 2018

PROGRAMMA ANNO 2018

LA SICUREZZA E LA QUALITA’ DELLE NOSTRE AZIENDE PER COMBATTERE L’ABUSIVISMO ED IL LAVORO NERO”
per l’anno 2018 l’U.P.I.A.-CASARTIGIANI organizza i corsi sulla sicurezza luoghi di lavoro per datori di lavoro e dipendenti in particolare per: R.S.P.P.(Rappresentante Sicurezza Prevenzione e Protezione )– R.L.S.(Rappresentante Lavoratori sulla Sicurezza) – Primo Soccorso – Addetto Antincendio , Pi.mu.s(ponteggi), ALIMENTARISTI per eletricisti PES-PAV e tutti i corsi di aggiornamento obbligatori(PREVISTI DALLA CONFERENZA STATO-REGIONI dell11-01-2012) ed i corsi obbligatori per:GRUISTI, MULETTISTI, PALISTI, TRATTORISTI ECC.Lo scopo, è quello di diffondere la cultura della sicurezza nelle nostre aziende ,soprattutto dopo l’entrata in vigore del nuovo testo unico sulla sicurezza luoghi di lavoro(decreto legislativo n. 81/2008 e s.m.i.)

 

TRAPANI DAL 08-01-2018 AL 13-01-2018 PI.MU.S.

PANTELLERIA DAL 22-02-2018 AL 23-02-2018 ADD. COND. TRATTORI AGRICOLI

PANTELLERIA DAL 22-02-2018 AL 23-02-2018 ADD. COND. TERNE

TRAPANI DAL 26-03-2018 AL 31-03-2018 R.L.S.

TRAPANI DAL 26-03-2018 AL 26-03-2018 AGGIORNAMENTO R.L.S.

TRAPANI DAL 27-03-2018 AL 28-03-2018 ANTICENDIO RISCHIO MEDIO

TRAPANI DAL 27-03-2018 AL 27-03-2018 AGG. ANTINCENDIO

PANTELLERIA DAL 9-04-2018 A 10-04-2018 ATTREZZATURE GIARDINAGGIO

TRAPANI DAL 10-04-2018 AL 10-04-2018 PRIMO SOCCORSO

TRAPANI DAL 10-04-2018 AL 10-04-2018 AGGIORN.TO PRIMO SOCCORSO

TRAPANI DAL 23-04-2018 AL 24-04-2018 ALIMENTARISTI(c/o Bioanalisi)

TRAPANI DAL 22-05-2018 AL 28-06-2018 AGG. COORDINATORI SICUREZZA

TRAPANI MAGGIO 2018 R.L.S.

TRAPANI MAGGIO 2018 ANTINCENDIO

TRAPANI MAGGIO 2018 PRIMO SOCCORSO

TRAPANI MAGGIO 2018 MOVIMENTO TERRA

TRAPANI MAGGIO 2018 PI.MU.S.

TRAPANI GIUGNO 2018 R.S.P.P.

PANTELERIA GIUGNO 2018 PES.PAV(ELETTRICISTI)

PANTELLERIA GIUGNO 2018 MOVIMENTO TERRA

PANTELLERIA GIUGNO 2018 ANTINCENDIO

PANTELLERIA GIUGN 2018 R.L.S.


Il Decreto Legislativo n. 81/2008, prevede inoltre l’obbligo della nomina del medico competente e la redazione del D.V.R.(documento di valutazione del rischio) per tutte le imprese .Per venire incontro alle esigenze dei nostri associati sono state stipulate convenzioni con Medico Competente, Esperti sulla sullla Sìcurezza Luoghi di Lavoro e società di controllo rumori e analisi chimiche, pertanto per eventuali informazioni in merito potete rivolgerVi alla nostra associazione al numero 0923.20580 E.mail:info@casartigianitrapani.it
 

 


 

14-02-2018 - Notizie
AMMINISTRATIVE TRAPANI 2018
LU.P.I.A.-CASARTIGIANI INCONTRA I CANDIDATI SINDACI

L'U.P.I.A.-CASARTIGIANI INCONTRA IL CANDIDATO SINDACO DEL COMUNE DI TRAPANI PEPPE BOLOGNA

presso la sede provinciale dell'u.p.i.a.-casartigiani ,Il presidente e il segretario provinciale dell'associazione Dina Magaddino e Mario Toscano hanno incontrato il candidato sindaco del comune di Trapani Peppe Bologna per un confronto sull'”Artigianato Trapanese”. Dall'incontro è emerso la necessità di salvaguardare e rilanciare l'artigianato tradizionale ed artistico attraverso interventi mirati da parte dell'amministrazione comunale sia nei confronti delle botteghe artigiane storiche sia per incentivare la nascita di nuove imprese (star-up) con il contributo del comune anche tramite l'esenzione delle tasse comunali per i primi 5 anni di attività,inoltre hanno chiesto l'istituzione di un tavolo tecnico permanente tra il governo della città ed i rappresentanti delle associazioni di categoria dichiarandosi disponibili ad una fattiva collaborazione o partenariato.
Tra gli altri temi affrontati si sono soffermati sulla necessità di coordinare una campagna di sensibilizazione contro il dilagante fenomeno dell'abusivismo che investe soprattutto alcuni particolari settori i (Estetisti, Parrucchieri ,Panificatori, Edili ed installatori).
Sulla crisi edilizia hanno sollecitato l'amministraione comunale a mettere in atto tutti i progetti deliberati con impegni di spesa riportati in bilancio e la necessità di revisionare il P.R.G. e creazione di aree artigianali nonchè il potenziamento e la definizione di quelle già esistenti nonchè il rilancio del porto e dell'aeroporto attraverso assunzione di responsabilità del comune di Trapani.

06-02-2018 - Notizie
CENTRI DI REVISIONE AUTO
ISPETTORE DEI CENTRI DI CONTROLLO

REVISIONI AUTO – ARRIVA L'ISPETTORE DEI CENTRO DI
CONTROLLO”

Il 20 maggio 2018 enterranno in vigore le nuove regole per la revisione periodica degli autoveicoli contenute nella Direttiva Europea 2014/45. Tra le principali novità vi è la figura dell'Ispettore del Centro di Controllo che sostituisce quella attuale del Responsabile Tecnico delle Revisioni.
Per quanto riguarda i requisiti professionali della nuova figura dell'Ispettore del Centro di Controllo, la Direzione Generale della Motorizzazione Civile in questa fase procederà ad integrare l'attuale programma formativo dei corsi con le materie previste dalla Direttiva e riproporre il nuovo modello alla Conferenza Stato-Regioni.
Le Confederazioni dell'Artigianato hanno evidenziato fin da subito al Ministero la necessità che, parallelamente al piano formativo per i nuovi Ispettori si preveda un idoneo e sostenibile percorso di “AGGIORNAMENTO” con un regime transitorio, che cosenta alle imprese già in attività di potesi adeguare ai nuovi standard, in vista del 20 maggio.
CASARTIGIANI ha sottileneato infine il problema delle inadempienze da parte delle Regioni
che non hanno uniformemente attuato sul territorio nazionale i corsi previsti, con difficoltà oggettive per le imprese di potersi qualificare e operare.
Le criticità emerse saranno approfondite in un nuovo incontro con la Motorizzazione Civile che si svolgerà a breve rispetto al quale l'U.P.I.A.-CASARTIGIANI non mancherà di divulgare un dettagliato resoconto.

10-01-2018 - Notizie
OBBLIGO ASSUNZIONI DISABILI
LEGGE 27 FEBBRAIO 2017 N. 19

 DISABILI -

Dal 1° gennaio 2018 assunzione obbligatoria di un disabile per datori di lavoro con più di quindici dipendenti
L’art. 3, comma 1, Legge n. 68 del 12 marzo 1999 (recante “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”) prevede che i datori di lavoro pubblici e privati sono tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori appartenenti alle c.d. categorie protette nella seguente misura:
- sette per cento dei lavoratori occupati, se occupano più di 50 dipendenti;
- due lavoratori, se occupano da 36 a 50 dipendenti;
- un lavoratore, se occupano da 15 a 35 dipendenti.
Il comma 2 del medesimo articolo prevedeva, inoltre, che per i datori di lavoro privati che occupavano da 15 a 35 dipendenti l'obbligo di cui al comma 1 si applicava solo in caso di nuove assunzioni.
Tuttavia, tale comma è stato abrogato dal D.Lgs. n. 151 del 14 settembre 2015, ma grazie al D.L. 30 dicembre 2016, n. 244, convertito con modificazioni dalla Legge 27 febbraio 2017, n. 19, l’entrata in vigore dell’abrogazione è stata prorogata all’1 gennaio 2018.
Stante quanto sopra, a partire dall’1° gennaio 2018, l’obbligo per i datori di lavoro di assumere i disabili scatterà al raggiungimento dei 15 dipendenti, non già a seguito dell’assunzione del 16° dipendente.
Inoltre, coloro che al momento hanno già in forza 15 dipendenti dovranno provvedere ad assumere 1 disabile entro 60 giorni dall’entrata in vigore dell’abrogazione.
LINK: 
legge n. 68/1999 
 
 

 

In evidenza


20-02-2019 - Notizie
CORSI SULLA SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO
CALENDARIO 2019

 

30-10-2015 - Notizie
DURC ON LINE
RATEAZIONE DEL DEBITO

 

20-02-2015 - Notizie
FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE NUOVE IMPRESE
PROGETTO SMART E START ITALIA

 

18-06-2014 - Notizie
FONDO DI SOLIDARIETA’ PER GLI ARTIGIANI
NASCE MANO TESA CASARTIGIANI

 

19-10-2012 - Notizie
LOTTA ALL’ABUSIVISMO
ESTETISTE ED ACCONCIATORI DICHIARANO GUERRA AGLI ABUSIVI DEL SETTORE

 

19-02-2010 - Notizie
ASSOCIARSI CONVIENE
DAI FORZA ALL'ARTIGIANATO

 

11-12-2009 - Notizie
FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO PER LE IMPRESE ARTIGIANE
PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE P.O. FESR 2007-2013

 

23-03-2009 - Notizie
FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE ARTIGIANE
FIRMATA LA CONVEZIONE TRA L'U.P.I.A.-CASARTIGIANI E L'ARTIGIANCASSA